Con la corrente elettrica prodotta in modo sostenibile possono essere alimentati anche autovetture elettriche il che comporta, rispetto ad un’autovettura “tradizionale”, un notevole risparmio di emissioni C02

Gli impianti „Legno-Energia“ della Spanner Re² producono corrente elettrica ed energia termica da legno allo stato naturale. Grazie agli impianti affermati i proprietari possono rendersi indipendenti dal lato energetico e questo anche, per ricaricare la propria auto elettrica. La corrente prodotto non può solamente essere ceduta contro un incentivo alla rete pubblica, ma può alimentare anche la propria auto elettrica con corrente prodotta in modo sostenibile.

In più il proprietario di un impianto ha anche a disposizione il calore prodotto dall’impianto.

Il Ministero per l’Economia ed Energia della Germania vede nell’elettromobilità la “chiave” per la mobilità, rispettosa dell’ambiente, in particolare se la corrente necessaria viene prodotta in modo rinnovabile. La percentuale delle autovetture elettriche aumenta costantemente in Germania, anche se siamo ancora sotto le aspettative. Ciò nonostante è già evidente un cambiamento in punto mobilità, tant’è vero che grandi case automobilistiche stanno facendo dei sforzi notevoli.

Corrente elettrica ed energia termica dal legno

Spanner Re² GmbH si dedica da ormai oltre 10 anni alle energie rinnovabili e sviluppa, produce e commercializza cogeneratori a biomassa legnosa. Questo producono da cippato di legno, pellets o bricchetti corrente elettrica ed energia termica. Oltre 700 impianti della Re² sono già in funzione a livello mondiale. “La nostra tecnica si è affermata con ben oltre 20.000.000 ore di esercizio e produce in modo affidabile e decentrale energia, indipendente dalle condizioni meteorologiche”, così Thomas Bleul Amminstratore della Spanner Re² GmbH.
La corrente prodotta dagli impianti „Legno-Energia“ può essere immessa in rete contro un incentivo o consumata sul posto, p.e. anche per alimentare auto elettriche. Il calore può invece essere usato per il riscaldamento di edifici, riscaldamento dell’acqua, per reti di teleriscaldamento oppure per l’essiccazione del cippato di legno stesso. “Un valido concetto energetico, disponibilità alla materia prima legno e la capacità di entusiasmarsi per questa tecnologia da parte del futuro conduttore dell’impianto, sono fondamentali per gli impianti”, così Bleul, “tantissimi dei nostri clienti vogliono essere dapprima indipendenti a livello energetico senza l’utilizzo di materia prima di origine fossile. Noi forniamo a loro la tecnologia rispettosa dell’ambiente, grazie alla quale possono nobilitare la propria legna per alimentare casa, azienda o autovettura elettrica”, così sempre Bleul.

Risparmiare annualmente oltre 3,5 tonnellate di CO2eq con corrente elettrica prodotta dai cogeneratori Spanner per alimentare la Sua automobile elettrica

Ca. 25 mc di cippato asciutto bastano all’anno per alimentare un’automobile elettrica – calcolato con 30.000 chilometri percorsi ed un consumo di 20 kWh/100 km. Rispetto ad un’automobile “tradizionale” con 130 g CO2/km, possono essere in questo modo risparmiati ca. 3,5 t/anno di equivalente CO2. Con ca. 9,1 t di equivalente CO2, “prodotti” annualmente in Germania pro capite, questo comporta una riduzione delle emissioni CO2 di ca. 40%.

Si veda anche il nostro comunicato stampa.